Zuppa di carciofi

Minestrone di carciofi~2-1

Martedi 3 febbraio 2015 mi sono fatta un regalo di compleanno: dopo averlo premeditato per molto tempo sono finalmente andata a pranzo a “E’ Cucina Leopardi“, a Bologna. Uno dei ristoranti del celebre cuoco Cesare Marretti.

L’intenzione non era quella di un pranzo dall’antipasto al dolce o di abbuffarci. L’intento era, invece, assaporare ciò che la sua cucina propone. Cosí io e mia figlia Elisa abbiamo raggiunto Bologna poi, a piedi per le vie del centro, ci siamo avventurate alla ricerca di via Leopardi… siamo arrivate appena prima della chiusura del locale, ma siamo state accolte ugualmente.

Con mia grande sorpresa c’era proprio lui ai fornelli! Cesare Marretti avrebbe cucinato per me!

 

Cucina Leopardi di Cesare Marretti Cucina leopardi bologna 20150203_152148

Ho ordinato un menu’ del pranzo con il primo e tra questi ho scelto un “Minestrone di carciofi“, buono!!!

Ispirata da lui, ho subito sperimentato la mia zuppa di carciofi, che vi presento.

Zuppa di carciofi

 

Ho usato

  • 6 cuori di carciofo,
  • 2 zucchine scure,
  • 2 carote,
  • 2 gambi di sedano,
  • 1 cipolla,
  • sale,
  • olio evo,
  • formaggio emmentaler.
  • (per 3  / 4 persone)

Ho preparato circa un litro di brodo vegetale con una carota un gambo di sedano e mezza cipolla.

In una padella ho fatto stufare carota sedano e cipolla tagliati a pezzetti con una cucchiaiata di olio e mezzo bicchiere d’acqua.

Ho mondato i carciofi togliendo le foglie esterne più dure e la parte superiore ottenendo dei cuori che poi ho tagliato a fettine sottili. Ho messo a cuocere velocemente con una cucchiaiata d’olio i carciofi aggiungendo poco sale.

Ho passato al mixer lo stufato di verdure.

In una pentola ho messo i carciofi, parte del brodo vegetale e le verdure stufate tritate e ho lasciato cuocere per mezz’ora/40minuti.

Ho aggiunto poi le zucchine tagliate a rondelle, ho regolato il sale e ho aggiunto altro brodo affinche’ la zuppa non asciugasse troppo poi ho lasciato cuocere ancora per 15 min. circa.

Ho servito la zuppa con abbondante emmentaler grattugiato e focaccia di segale fatta in casa.

Grazie Cesare Marretti per avermi ispirata! Il mio minestrone non era come il tuo ma ha riscosso ugualmente un gran successo!

 

e' cucina leopardi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>